fbpx
— Travelin’ the world —

Quattro giorni a Firenze – Itinerario completo

Oggi voglio parlarvi di una città che ha un posto speciale nel mio cuore e in quello di Fabio: la meravigliosa Firenze. Una città che sembra un museo a cielo aperto, dove ogni angolo racconta una storia d’amore, d’arte e di cultura. Da quando Fabio ed io ci siamo incontrati, questa città è diventata una sorta di rifugio romantico per noi. Ci torniamo spesso, e molto spesso scegliamo di celebrare qui le nostre occasioni speciali: compleanni, anniversari e persino quei weekend in cui abbiamo semplicemente bisogno di evadere e ritrovare un po’ di magia. 

Dopo anni passati a camminare sulle sue storiche strade acciottolate, a perdersi tra i capolavori artistici e a godere dei tramonti mozzafiato sul fiume Arno, ho deciso che era giunto il momento di condividere con voi il mio personale itinerario perfetto. Se avete in programma di trascorrere 3 notti e 4 giorni in questa città incantevole, continuate a leggere: vi prometto che sarà un viaggio indimenticabile. 🌟

Hotel Consigliati

Prima di tutto è fondamentale trovare il giusto rifugio dove alloggiare. Vi condivido qui sotto una lista di hotel che io e Fabio abbiamo provato e approvato nel corso degli anni.

A Firenze:

Hotel Martelli: un elegante edificio storico che fu proprietà di alcuni nobili fiorentini, a 200 metri dal Duomo. – Link Booking Qui

Pontevecchio Relais: situato lungo le rive del fiume Arno, nel centro di Firenze, a soli 40 metri da Ponte Vecchio – Link Booking qui

Hotel Bodoni: a soli 500 metri dal Duomo di Firenze – Link Booking Qui

Sognando Firenze: B&B a pochi passi dalle rive del fiume Arno, vicino al Piazzale Michelangelo- Link Booking qui

Se cercato un posto dove alloggiare più lontano dal trambusto cittadino, prendete in considerazione Fiesole:

Poggio Al Sole: situato nel cuore della Toscana a soli 20 minuti di auto da Firenze, è un Agriturismo con balcone panoramico immerso nello splendido scenario dei colli che cingono Firenze Link Sito Qui

Poggio Al Sole

Giorno 1

Iniziamo la nostra avventura da un luogo che è un vero e proprio scrigno di storia e arte: la Basilica di Santa Croce. Non solo è una delle chiese più grandi al mondo costruite in stile gotico, ma al suo interno troverete le tombe di alcuni dei più grandi nomi italiani, come Michelangelo, Galileo e Machiavelli. Un luogo che ti fa sentire piccolo e immenso allo stesso tempo.

Proseguiamo poi verso Piazza della Signoria, un vero e proprio museo all’aperto. Qui vi accoglie la maestosa statua del David di Michelangelo (una copia, l’originale è all’Accademia) e l’imponente Palazzo Vecchio con la sua torre che sembra toccare il cielo.

A questo punto, è il momento di immergersi nell’arte. Il vicino Museo degli Uffizi è una tappa obbligata. Dedicate almeno 3-4 ore per ammirare capolavori di artisti come Botticelli, Leonardo da Vinci e Caravaggio. Ricordo che i minori di 18 anni entrano gratuitamente! Potete acquistare i biglietti sul sito ufficiale: qui oppure su Get Your Guide: qui.

Vi ricordo che se volete visitare più attrazioni possibili c’è la FirenzeCard.

Per il pranzo, dirigetevi verso l’Antico Vinaio, sempre pieno ma famosissimo per le sue schiacciate super ripiene. Se avete ancora un po’ di spazio, a pochi passi c’è la Gelateria dei Neri, perfetta per un gelato artigianale.

A soli 3 minuti a piedi dalla piazza, incontrerete la statua del Porcellino. In realtà, è un cinghiale, ma tutti lo chiamano così. La leggenda vuole che toccare il muso della statua porti fortuna. E non dimenticate di gettare una monetina all’interno della sua bocca: se questa cade dentro le grate fortuna assicurata! 🙂

Ora, attraversate il Ponte Vecchio, il più antico ponte di Firenze, risalente al 1345. Un dettaglio affascinante è che un tempo il ponte era occupato da macellai, ma oggi è un paradiso per gli amanti dei gioielli e dell’artigianato. Sapete perché i macellai sono stati allontanati? Perché il Granduca Ferdinando I non sopportava l’odore mentre attraversava il ponte per recarsi a Palazzo Pitti!

Parlando di Palazzo Pitti, questa imponente struttura fu la residenza dei Granduchi di Toscana e oggi ospita diversi musei e gallerie. 

Proseguite poi a Villa Bardini, un vero gioiello nascosto. Aperta fino alle 21, offre una vista panoramica su Firenze. Il giardino è anche sede di varie mostre d’arte e installazioni temporanee, quindi c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Concludete la vostra giornata con una vista mozzafiato da Piazzale Michelangelo. Questo è il luogo perfetto per vedere il sole calare su Firenze e illuminare la città in un bagliore dorato. Ma avete mai notato la copia del David qui? È uno dei pochi punti panoramici in Europa dove una replica di una tale opera d’arte è esposta all’aperto.

Giorno 2

Iniziamo la giornata dal cuore pulsante di Firenze: il Duomo. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore è un capolavoro architettonico, famosa per la sua cupola progettata da Brunelleschi. Sapete che la cupola è composta da oltre 4 milioni di mattoni e non è stata utilizzata alcuna impalcatura durante la sua costruzione? Dopo aver ammirato l’interno, salite i 463 gradini per godervi una vista panoramica di Firenze che vi lascerà senza fiato. Non dimenticate il Battistero di San Giovanni, noto per le sue porte dorate, che Michelangelo definì “le porte del Paradiso”.

Come visitare il tutto? Sul sito ufficiale: qui, trovate il Brunelleschi Pass che include l’accesso a tutti i monumenti della Piazza: il Battistero di San Giovanni, il Campanile di Giotto, la Cupola di Brunelleschi, il Museo dell’Opera del Duomo e l’antica basilica di Santa Reparata con un unico biglietto, valido 3 giorni dalla data di visita selezionata.  

Oppure su Get Your Guide, link qui, potete scegliere di visitare la Cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze partecipando a un tour guidato approfondito e potete accedere all’intero complesso, inclusa la Cupola del Brunelleschi.

Per il pranzo, avete l’imbarazzo della scelta. “Trattoria dall’Oste” è a pochi passi dal Duomo e offre piatti toscani autentici. Se preferite qualcosa di veloce, “Panini Toscani” è un’ottima opzione. E per gli amanti del dolce, non potete perdervi un gelato da “La Strega Nocciola Gelateria Artigianale”.

Nel pomeriggio, potete optare per una visita alla Casa di Dante (i biglietti si acquistano direttamente all’ingresso del museo al costo di 8€) o al Museo Leonardo da Vinci (potete acquistare i biglietti cliccando qui). Entrambe sono tappe culturali imperdibili. 

Direi che è giunto il momento per un po’ di shopping! Dirigetevi nella Via dei Calzaiuoli in Piazza della Repubblica è il vostro paradiso. Proseguite fino a Via de’ Tornabuoni, dove potrete ammirare le vetrine dei negozi di lusso e rifarvi un po’ gli occhi! 🙂

Per cena, attraversate nuovamente il Ponte Vecchio e avrete diverse opzioni: Osteria Il Cantinone per un’atmosfera romantica, Trattoria La Casalinga per piatti caserecci o Trattoria Giovanni per una vera esperienza toscana.

Giorno 3

Questa mattina partiamo con l’imperdibile Galleria dell’Accademia: biglietti qui! Dedicate almeno un paio d’ore per ammirare il David di Michelangelo e altre opere d’arte rinascimentale. Sapete che il David originale era destinato a essere collocato sulla cupola del Duomo?

Poco distante, trovate l‘Ospedale degli Innocenti, un edificio progettato da Brunelleschi nel 1419. Questo è considerato il primo edificio rinascimentale della storia e fu originariamente un orfanotrofio. Oggi è un museo che esplora la storia dell’infanzia.

Per il pranzo, “La Menagère” è molto popolare per il suo ambiente chic, ma se preferite qualcosa di più autentico, la Trattoria Zà Zà è un’ottima scelta. Un’altra opzione è il Mercato Centrale Firenze, un luogo imperdibile per chi ama la gastronomia. L’edificio fu inaugurato nel 1874 e oggi è un paradiso per gli amanti del cibo, con bancarelle che vendono di tutto, da frutta e verdura a carne e pesce.

Dopo pranzo, dirigetevi verso la Basilica di Santa Maria Novella, situata vicino all’omonima stazione ferroviaria. Questa chiesa è un capolavoro del gotico e del rinascimento e ospita opere d’arte di Giotto, Masaccio e Ghirlandaio. Non potete perdervi una visita all’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, una delle farmacie più antiche del mondo, fondata nel 1221. Qui troverete una vasta gamma di profumi, cosmetici e elisir fatti a mano.

Per concludere la giornata in modo divertente, vi consiglio un giro in tuk tuk per vedere Firenze di notte. Io e Fabio ci siamo divertiti moltissimo! L’audio guida in italiano vi accompagnerà, raccontandovi la storia e le curiosità di tutti i monumenti e musei che passerete. Tappa finale prima di riportarvi al punto di partenza? Il Piazzale Michelangelo ovviamente! Qui il link dell’attività prenotata: clicca qui.

Iniziamo la giornata con una visita al Giardino delle Rose, un angolo di paradiso che offre una vista panoramica su Firenze. È meno affollato rispetto a Piazzale Michelangelo e in primavera è un tripudio di colori. Poi, salite fino a San Miniato al Monte, una delle chiese più antiche di Firenze. Da qui, la vista sulla città è semplicemente mozzafiato.

Per il pranzo, nei dintorni vi consiglio La Cova – Tapas bar spagnolo se avete voglia di qualcosa di diverso. Non perdetevi la Gelateria della Passera!

Nel pomeriggio, immergetevi nella bellezza del Giardino di Boboli, situato dietro Palazzo Pitti. Questo giardino storico è uno dei più grandi di Firenze e offre una varietà di paesaggi, da giardini all’italiana a boschetti più selvaggi. Non perdetevi la Grotta del Buontalenti, un capolavoro di scultura e architettura.

Che ne dite di fare un aperitivo con vista? Prenotate online al bar dell’Hotel Plaza Lucchesi l’aperitivo presso il loro Rooftop “Empireo”, link diretto qui. Spenderete sui 15€ a testa per un calice di vino oppure un cocktail ma ne vale la pena! Concludete la giornata con una passeggiata lungo il fiume Arno, godendovi il tramonto e l’atmosfera romantica. Per cena, il quartiere di Santo Spirito offre numerose opzioni. È un’area vivace, piena di ristoranti e bar, perfetta per assaporare l’atmosfera autentica di Firenze.

Altre cose da vedere

  1. Cappelle Medicee: Queste cappelle ospitano le tombe di membri della famiglia Medici e sono un esempio splendido di architettura rinascimentale.

  2. Museo Galileo: Un must per gli appassionati di scienza, con una vasta collezione di strumenti scientifici antichi.

  3. Ponte Santa Trinita: Uno dei ponti più antichi e più belli di Firenze, noto per le sue statue e la vista su Ponte Vecchio.

  4. Chiesa di Orsanmichele: Un tempo era un mercato di grano, ma oggi è una chiesa con alcune delle sculture più importanti del Rinascimento.

  5. Museo dell’Opera del Duomo: Qui sono conservate molte delle opere d’arte originali che un tempo adornavano il Duomo e il Battistero.

  6. Forte Belvedere: Per una vista panoramica di Firenze un po’ diversa, salite su questo forte storico.

  7. Quartiere di San Niccolò: Un’area bohémien piena di botteghe d’arte, caffè e una vista mozzafiato sulla città dalla Torre di San Niccolò.

  8. Museo Horne: Una collezione privata di arte e mobili, ideale per chi ama l’arte del Rinascimento.

  9. Giardino dell’Iris: Un altro giardino incantevole, particolarmente bello quando gli iris sono in fiore.

Spero che questo itinerario vi aiuti a scoprire la magia di Firenze, una città che io e Fabio amiamo profondamente. Se volete ulteriori spunti o dettagli, non dimenticate di dare un’occhiata alle mie Stories in evidenza sul mio profilo Instagram, dedicate a Firenze!

Vi auguro un viaggio indimenticabile nella splendida Firenze. Buon viaggio!