Sei giorni a New York – Itinerario e Consigli

Ciao viaggiatori! 🗽🍎 Prima di tuffarci nel racconto del nostro itinerario di sei giorni a New York, vi consiglio prima di dare un’occhiata al nostro articolo “Cose da sapere prima di partire per New York“. Lì, troverete informazioni utilissime su visti, assicurazione medica, connessioni internet, e molto altro. È essenziale essere ben preparati per vivere al meglio la Grande Mela, quindi vi consiglio vivamente di leggere prima quell’articolo. 🙂

Nonostante il nostro soggiorno sia durato dieci giorni, due giorni sono stati dedicati al lavoro (come sapete, lavoriamo da remoto). Quindi, l’itinerario che segue è condensato in sei giorni intensi, basati sulla nostra esperienza diretta e su ciò che consideriamo essenziale per un viaggio a New York.

Giorno 1

La nostra avventura inizia da uno dei luoghi più simbolici della città: Times Square. Qui abbiamo respirato l’atmosfera elettrica che solo New York sa offrire. Poi, una passeggiata fino al Rockefeller Center, dove non poteva mancare un salto nell’iconico negozio reso famoso dal film “Mamma, ho perso l’aereo”.

Proseguendo il nostro tour, ci siamo diretti verso la famosissima stazione che siamo abituati a vedere nei film: il Grand Central Terminal. La nostra passeggiata ci ha poi portati lungo la 5th Avenue o Quinta Strada, dove abbiamo esplorato le boutique di lusso e visitato la Cattedrale di San Patrizio, un esempio splendido di architettura gotica, da non perdere! Fate un salto anche alla Public Library (ingresso gratuito) per la Rose Main Reading Room al terzo piano. 

Abbiamo deciso di concludere il primo giorno con uno degli osservatori più famosi della città, l’Empire State Building, dove la vista vale ogni centesimo del biglietto d’ingresso, che parte da $44 a persona. Potete acquistarli in anticipo online oppure acquistarli direttamente in loco. Noi li abbiamo acquistati 2 ore prima online qui: https://www.esbnyc.com/buy-tickets
Abbiamo optato per quello base all’86 piano. 

Per cena, non potevamo lasciarci sfuggire una fetta della famosa Joe’s Pizza, la “New York slice” per eccellenza. Al costo di 20 dollari, abbiamo acquistato quattro slice di pizza e un’acqua.

Times Square
Public Library
Vista da empire state building
Joe's Pizza

Giorno 2

La giornata inizia con un museo: abbiamo scelto il MoMA, ma New York offre una vasta gamma di musei tra cui scegliere. Situato a breve distanza da Times Square, il MoMA è un eccellente punto di partenza per la giornata. Il costo del biglietto è di 28 dollari a persona. Potete acquistarlo online qui: https://visit.moma.org/select

Dopo il MoMA, ci dirigiamo verso Central Park. Entriamo dal lato sud per goderci una passeggiata rilassante o un picnic nel cuore verde della città. Non perdete l’occasione di scattare una foto con la statua di Balto! 🙂

Proseguiamo l’esplorazione verso l’Upper West Side, dirigendoci poi a Hell’s Kitchen, noto per la sua eclettica offerta culinaria. Qui potrete scegliere tra ristoranti etnici e alla moda. Noi abbiamo cenato da Westville New York, spendendo in totale 72 dollari per due piatti principali, due contorni, due bibite e un dessert, tasse e mancia incluse. Come per ogni ristorante di New York, anche in questo caso necessaria prenotazione: https://westvillenyc.com/locations/westville-hells-kitchen/

MoMA
Statua di Balto (Fabio super emozionatooo)
Cena da Westville a Hell's Kitchen

Giorno 3

La giornata inizia con una visita a Hudson Yards (non perdetevi il Vessel), seguita da una passeggiata sulla High Line, il parco sopraelevato che offre viste panoramiche uniche sulla città. Consigliamo di scendere dalla High Line a Chelsea per esplorare il Chelsea Market, un luogo ideale per pranzare. Sebbene il Chelsea Market sia famoso per il Lobster Place, noi abbiamo optato per i bagels di Black Seed, spendendo 20 dollari per due bagels e bevande.

Dopo pranzo, proseguiamo verso sud fino a raggiungere i pittoreschi quartieri di SoHo e Greenwich Village, dove l’atmosfera bohémien si mescola con eleganti negozi e caffè storici. Se siete fan di Sex and the City non perdetevi la famosa casa di Carrie! 

Sulla high line farete le foto più belle del viaggio ve lo dico 🙂
Bagels di Black Seed
Casa di Carrie a Greenwich Village

Giorno 4

La giornata inizia con una colazione tradizionale americana da Andrews Diner: due caffè americani e pancakes con mirtilli, per un totale di 25€. I prezzi sono nella media di New York (aaaalti poco da fare) però il posto mi è piaciuto moltissimo perchè sembrava di essere stati catapultati in uno di quei film americani con i classici diner. Ho amato! 🙂 Subito dopo, ci dirigiamo verso Brooklyn per esplorare il quartiere di Williamsburg, noto per il suo spirito artistico e le boutique indipendenti.

La visita nel pomeriggio continua nel quartiere DUMBO. Assicuratevi di non perdere il tramonto a Pebble Beach, seguito da una suggestiva passeggiata sul Ponte di Brooklyn verso Manhattan.
Concludiamo la giornata cenando al Catch New York: un ristorante molto carino e super frequentato dai locals. Mi raccomando: necessaria la prenotazione online tramite l’app OneTable oppure qui sul loro sito: https://www.catchrestaurants.com/location/catch-nyc/. Noi per due piatti principali, due antipastini e un calice di vino a testa abbiamo speso 126 € in totale inclusa mancia.

Giorno 5

La giornata comincia con l’esplorazione di Chinatown e Little Italy. I ristoranti a Chinatown sono generalmente economici quindi se riuscite mangiate qui a pranzo!

Nel pomeriggio dedicati alla scoperta di Nolita e East Village, quartieri noti per i loro negozi vintage e atmosfera punk. È il luogo perfetto per immergersi nelle sottoculture newyorkesi. Mi raccomando a Nolita non perdetevi due negozi famosi per i cookies: Levain (forse il più famoso) e il mio preferito in assoluto Funny Face. Ci ho addirittura creato un reel lo trovate qui: https://www.instagram.com/reel/C4s45HYMGkp/
Trascorri la serata in uno dei molti speakeasy di New York, come Keys and Heels (potete prenotare qui) o Please Don’t Tell (potete prenotare qui), dove potrai sperimentare l’atmosfera unica di questi bar nascosti nati durante l’era del proibizionismo. Prenotate mi raccomando! 

Chinatown
Cookies di Funny Face
Keys&Heels

Giorno 6

La giornata inizia con una dolce colazione da Magnolia Bakery, gustando il famoso red velvet e banana pudding (io ve lo dico che è IMPERDIBILE) per un costo di 9,20€ totale .

Proseguiamo con l’esplorazione del Financial District, visitando il toccante Memoriale dell’11 settembre e il famoso toro che dicono porti fortuna finanziaria. Preparatevi a una luna fila per poter toccare le sue “parti basse”. 🙂 Non perdetevi anche l’Oculus: un centro commerciale progettato da Calatrava! Noi siamo entrati e usciti perchè non ci interessavano i negozi, ma è molto particolare da vedere.
Per il pomeriggio, prenota in anticipo una crociera per visitare la Statua della Libertà e Ellis Island, o scegli il traghetto gratuito per Staten Island. Noi abbiamo optato per quest’ultima partendo da Battery Park: attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Se invece siete curiosi di visitare il Museo dell’Immigrazione e la Statua da vicino potete prenotare anche qui il biglietto: traghetto statua libertà

Ritorno a Manhattan per le ultime visite o per un ultimo giro di shopping.

Magnolia Bakery
Financial District
Statua Libertà vista dal traghetto gratuito

Un consiglio che mi sento di dare a chiunque visiti New York è questo: più che concentrarsi esclusivamente sulle grandi attrazioni come musei e osservatori, prendetevi il tempo per esplorare le strade, osservare la moltitudine di colori e persone e assaporare lo spirito di ogni quartiere. New York è una città particolare, e la sua vera essenza si scopre camminando senza una meta precisa, lasciandosi sorprendere da ogni angolo.

Altro consiglio: se siete in difficoltà a prenotare sui siti ufficiali vi ricordo che c’è anche get your guide (io lo uso ovunque nel mondo e mi sono sempre trovata benissimo) dove trovate tantissime esperienze da fare e praticamente tutti i tickets per musei, osservatori ecc. Ecco il link per New York: Tickets per New York – Get Your Guide

Ricordo inoltre che nel mio profilo instagram ci sono le storie in evidenza su New York dove ho raccontato tutto il mio viaggio e ci trovate anche qualche altro consiglio su musical, cibo ecc. Inoltre trovate anche due reel/video basati su questo itinerario!

Non mi rimane altro che augurarvi buon viaggio! 🙂

ndr: questo post contiene link di affiliazione Amazon

@2024 – All Right Reserved. Designed and Developed by Angela Isai – Privacy policy – Cookie policy

NDR: in questo sito sono presenti link in affiliazione