— Travelin’ the world —

Cose da sapere prima di partire per New York

Viaggio prenotato per New York? Ecco le cose da sapere prima di partire!

Ciao amici! 💫 Finalmente eccomi rientrata da un super viaggio e ora posso dirlo: New York non è più solo un sogno nel cassetto! Dopo averla esplorata in lungo e in largo per 10 giorni, è arrivato il momento di condividere con voi alcune dritte fondamentali per partire preparati e vivere al meglio la Grande Mela. 🙂

Voli

Partiamo dal principio: il volo. Noi siamo partiti da Venezia e il primo passo è stato fare un giro su Skyscanner per capire quali compagnie ci potessero portare a New York. Inserendo semplicemente l’aeroporto di partenza e quello di arrivo, insieme alle date scelte, il gioco è fatto. Skyscanner vi mostra tutte le opzioni disponibili facendovi vedere subito quali compagnie volano in quelle date.

Solito consiglio che sapete a memoria ma sempre bene ripetere: Skyscanner è ottimo per farsi un’idea, ma io eviterei di prenotare direttamente da lì. È solo un intermediario e, in caso di problemi, le cose si potrebbero complicare. Meglio andare sul sicuro: una volta trovato il volo che fa per voi, andate sul sito ufficiale della compagnia aerea e prenotate lì. Noi abbiamo scelto Air France (che poi abbiamo scoperto essere operato da Delta) a 500€ a testa, andata e ritorno, con tutte le flessibilità del caso, come la possibilità di cambiare data e la valigia in stiva inclusa. Abbiamo prenotato 3/4 mesi prima e la partenza era fissata per il 14 marzo. Si può spendere ovviamente meno con un po’ di flessibilità e prenotando con più mesi di anticipo.

L’ESTA e il passaporto

Per viaggiare negli USA è obbligatorio avere il passaporto valido ma c’è un altro step fondamentale da non sottovalutare: l’ESTA. Per mettere piede negli Stati Uniti è necessario ottenere questa autorizzazione di viaggio. Cosa utile da sapere: una volta ottenuta è valida per due anni!

Come si ottiene? Primo passo: andate sul sito ufficiale https://esta.cbp.dhs.gov/esta. In alto a destra potete impostare lingua “italiano” che vi faciliterà il tutto. Ora cliccate su “Crea nuova richiesta”. Il processo è piuttosto intuitivo, ma richiede molta attenzione su ogni singolo dettaglio quindi attenzione a inserire correttamente numero passaporto ecc. Una volta completato, vi verrà chiesto di effettuare il pagamento di 21$ a testa. A noi la conferma è arrivata via e-mail dopo 6 ore! Al massimo, potreste dover attendere un paio di giorni, ma di solito è questione di ore.

Un consiglio: non lasciate la richiesta dell’ESTA all’ultimo minuto. Anche se il sistema è efficiente è sempre meglio farlo in anticipo per evitare qualsiasi tipo di pensiero pre-partenza. 

Piccolo dettaglio che può tornarvi utile se siete stati a Cuba, vi lascio questo comunicato che trovate sul sito viaggiaresicuri: “i cittadini italiani che abbiano visitato Cuba  a partire dal 12 gennaio 2021, devono richiedere il visto e non possono entrare negli Stati Uniti con l’ESTA. Si sottolinea che – anche per casi di mero transito a Cuba – si dovrà procedere alla richiesta di visto. I viaggiatori in possesso di un ESTA già approvato o che possiedano la doppia cittadinanza, riceveranno notifica che l’ESTA è stato revocato e potranno rivedere il loro stato sull’App ESTA o sul sito Web ESTA dello U.S. 

Assicurazione Medica

L’assicurazione non è assolutamente obbligatoria ma io ve la consiglio. Se c’è una cosa che non vogliamo è trovarci in difficoltà, soprattutto quando si tratta di salute, in una città lontana da casa come New York, dove i costi delle cure mediche sono astronomici.

Avere un’assicurazione medica affidabile significa viaggiare con una preoccupazione in meno soprattutto in un paese dove una semplice visita al pronto soccorso può costare più del volo e hotel.

Come ben sapete io ho l’assicurazione inclusa con il piano metal della mia carta Revolut (qui trovate l’articolo dove ne parlo) ma ci sono tante opzioni validissime come Heymondo (cliccate QUI per avere anche uno sconto sulla vostra assicurazione). Entrambe offrono coperture pensate appositamente per i viaggiatori, con piani che si adattano a diverse esigenze e durate del soggiorno. 

Scegliere l’Hotel

Trovare un posto dove alloggiare a New York sarà molto semplice se avete un buon budget perchè dalla mia esperienza posso serenamente dire che il costo dell’hotel è stata la spesa più significativa.

Abbiamo optato per un soggiorno nel cuore di Manhattan, in una posizione secondo me perfetta. Abbiamo scelto un hotel/appartamento (trovate sempre qualcuno al desk che vi darà una mano e si occupano del deposito bagagli ma non avrete pulizie quotidiane) e avevamo Madison Square Park praticamente sotto casa e l’Empire State Building a soli 10 minuti di passeggiata. Questo ci ha permesso di dover prendere la metro davvero poche volte.

Altro dettaglio non da poco: il nostro alloggio non ci ha chiesto alcuna cauzione al momento del check-in. Questo è un aspetto da considerare, visto che molti hotel a New York richiedono un deposito che può arrivare fino a 300 dollari, che vi verranno restituiti solo a fine soggiorno. Questo deposito può essere coperto sia con carta di credito che in contanti.

Grazie al profilo Genius su Booking siamo riusciti a prenotare al prezzo di 200€ a notte, che, data la posizione centrale considero più che buono. Ovviamente bisogna considerare anche il periodo. Marzo era abbastanza economico confrontato ai mesi estivi che sono già alta stagione. QUI il link del nostro hotel Sonder Henri 24. 

Comunque ci sono soluzioni più economiche. Ad esempio, alloggiando a SoHo o a Brooklyn, si può spendere decisamente meno. Avevamo  trovato un’opzione interessante, “Soho 54” vi lascio QUI il link, al quale vi consiglio di dare un occhio.

Ovviamente ricordatevi che optare per quartieri un po’ più distanti dal centro di Manhattan significa anche legarsi di più alla metro per gli spostamenti.

SIM e Internet 

In qualsiasi viaggio è fondamentale avere internet per navigare in cerca di info utili mentre esplorate la città e perchè insomma, non si sa mai può sempre succedere di tutto e internet credo sia davvero fondamentale! 

Noi anche questa volta abbiamo deciso di optare per l‘eSIM virtuale, una scelta che facciamo spesso per comodità. Pochissime ore prima di partire, abbiamo acquistato sul sito di Holafly una esim di 10 giorni. Sapete che non ho un provider preferito ma Holafly ha sempre ottimi prezzi rispetto ai competitor. Devo comunque ammettere che stavolta ci siamo un po’ pentiti.

I nostri amici che erano già stati in America ci avevano consigliato la SIM fisica che è generalmente più veloce e stabile. Tornassi indietro sicuramente opterei per la sim fisica perchè qualche problema di connessione effettivamente lo abbiamo avuto!  Si acquista su Amazon qui: SIM Prepagata USA

Mi raccomando amici, fondamentale acquistarla e attivarla PRIMA di partire!

Trasporti 

Cominciamo con una news: la storica MetroCard è destinata a diventare un ricordo. Quest’anno (siamo a marzo 2024) infatti, verrà sostituita dal sistema OMNY (One Metro New York), una novità che rende gli spostamenti ancora più semplici e veloci.

Tutto ciò che vi serve è una carta di credito o debito contactless, o un dispositivo mobile con Apple Pay, Google Pay o qualsiasi altro wallet digitale. Io ho sempre utilizzato semplicemente il mio telefono con la Revolut aggiunta su Apple Pay. Avvicinavo il telefono al lettore OMNY situato ai tornelli della metro e passavo subito.

Il costo per ogni viaggio in metro è di 2,90 dollari ma c’è un limite massimo di spesa settimanale di 35 dollari. Questo significa che, una volta raggiunta questa soglia entro la stessa settimana, non pagherete più per i viaggi successivi. 

Per non perdervi nella metro di New York, il mio consiglio è di affidarvi a Google Maps. Inserendo il punto di partenza e la destinazione, selezionate l’opzione “con mezzi” per ottenere tutte le indicazioni necessarie: quale linea prendere, dove cambiare, e gli orari in tempo reale.  Super utile e comodo!

Pass turistici

New York offre diversi pass turistici che possono aiutarvi a risparmiare sui costi di ingresso per molte attrazioni. Tra i più famosi abbiamo il New York CityPASS e l’Explorer Pass, ma la scelta dipende molto da cosa volete vedere e da come intendete organizzare il vostro viaggio.

New York CityPASS

Include l’ingresso a 5 attrazioni famose della città a un prezzo ridotto ma cliccando qui potrete leggere tutti i dettagli.

New York Explorer Pass

L’Explorer Pass offre maggiore flessibilità, permettendovi di scegliere tra un numero specifico di attrazioni (da 2 a 10) da visitare entro 60 giorni. Anche in questo caso vi rimando al link dell’acquisto QUI e su “descrizione completa” potrete leggere bene tutti i dettagli.

Prima di acquistare un pass, è importante fare due conti. Considerate quali attrazioni volete assolutamente vedere e confrontate il costo totale dei singoli biglietti con quello del pass. In alcuni casi, se le attrazioni che desiderate visitare non sono incluse nel pass o se avete intenzione di esplorare la città senza un piano fisso, potrebbe non valere la pena. Noi infatti abbiamo deciso di non acquistare nessun pass!

Inoltre, tenete presente che alcuni pass hanno limiti di tempo (come l’Explorer Pass), il che potrebbe aggiungere una certa pressione nel dover visitare tutto entro un determinato periodo. 

Ultimi consigli

Adattatore 

Per evitare di ritrovarvi con smartphone, fotocamere o altri dispositivi scarichi e senza possibilità di ricaricarli, ricordatevi di portare con voi un adattatore universale. Qui: LINK AMAZON trovate quello che ho utilizzato io, super pratico e funzionale per ogni esigenza ma soprattutto riutilizzabile in tantissimi paesi.

Pagamenti

Noi abbiamo pagato praticamente tutto, anche acquisti minimi da 1 dollaro, senza problemi con la nostra carta prepagata Revolut. Ci sono solo alcuni posti, come le pizzerie che vendono le famose slice a 1 dollaro, che potrebbero richiedere il contante, ma personalmente non abbiamo mai avuto la necessità di cambiare soldi o cercare un ATM.


E con questi ultimi consigli, mi sembra di avervi detto tutto ciò che serve per organizzare al meglio il vostro viaggio a New York. Spero che queste informazioni vi siano utili per vivere una delle città più affascinanti del mondo senza stress e con la giusta preparazione. 🙂

Non dimenticate di dare un’occhiata alle mie storie su Instagram @angelaisai per vedere tutti i video sul nostro viaggio a New York e per qualche dritta extra. E non mi rimane che augurarvi buon viaggio! 🗽✈️

ndr: questo post contiene link di affiliazione Amazon