— Travelin’ the world —

Una settimana in Portogallo – Lisbona, Porto e Algarve – Tour con foto

Io e Fabio ogni anno cerchiamo di venirci incontro sulla meta delle vacanze estive: io sono un’amante della città, lui invece preferirebbe passare le ferie al mare o in montagna. Alla ricerca di una meta per passare una vacanza che comprendesse sia il mare che la città, ci siamo imbattuti in un volo per Lisbona.

Non eravamo mai stati in Portogallo ma ci eravamo ripromessi di visitarlo un giorno e quest’anno era il momento giusto! Nasce così la nostra vacanza di una settimana in Portogallo! Il periodo è quello di agosto, per la precisazione la settimana prima di Ferragosto.

 

Itinerario giorno per giorno:

 1 giorno: Volo da Milano. Giornata intera a Lisbona con soggiorno all’Hotel Gat Rossio

2 giorno: Lisbona e soggiorno all’Hotel Gat Rossio

3 giorno: Ritiro macchina a noleggio all’aeroporto di Lisbona. Partenza per Porto. Breve sosta per pranzo a Fatima. Pomeriggio a Porto e soggiorno al Pimms Home Ribeira.

4 giorno: Colazione e ultima ora a Porto e poi partenza per l’Algarve. Visita di Albufeira e soggiorno a Loulè. L’hotel scelto purtroppo non lo si trova più online dunque vi lascio altri hotel simili che avevamo preso in considerazione:

  • Porta 20 – con vista sulla città e terrazza. Link Booking
  • Loule Jardim Hotel –  molto centrale offre una piscina all’ultimo piano con terrazza solarium. Link Booking
  • La Quinta Casa – a 5 km dal mercato comunale di Loulé offre sistemazioni con giardino e piscina privata. Link Booking

5 giorno: Esplorazione della costa est dell’Algarve. Soggiorno a Loulè.

6 giorno: Esplorazione costa ovest dell’Algarve. Ritorno a Lisbona. Soggiorno al Tempo FLH Hotel.

7 giorno: Mattinata a Lisbona e gita a Sintra nel pomeriggio.

8 giorno: Aereo da Lisbona e arrivo a Milano

Altri hotel interessanti a Lisbona che avevamo preso in considerazione:

  • Cactus House Lisboa – a breve distanza dal Castello di San Giorgio e da Miradouro da Senhora do Monte. Link Booking
  • Acolhedor Apartamento Em Alfama – a 600 metri dal Castello di São Jorge e a 1,3 km dal Rossio. Link Booking
  • Bairro Alto 27 – 500 metri dalla zona Chiado e 500 metri dalla zona Rossio. Link Booking 

Sabato e domenica – Visita di Lisbona

Sabato siamo partiti dalla piazza di Rossio, che è la zona nella quale si trovava il nostro Hotel Gat Rossio. Da qui abbiamo deciso di dedicare la giornata alla visita di tutti i punti più famosi diella città. Dalla piazza più grande di Lisbona: Piazza del Commercio con il suo maestoso Arco Triunfal da Rua Augusta, all’ascensore Elevador de Santa Justa, al quartiere dell’Alfama dove ci si può perdere tra gli stretti vicoli in salita ma che ti ripaga con i baracchini che ti vendono la pina colada!

La sera abbiamo passeggiato tra le stradine del barrio alto che dopo il tramonto si riempie di luce, colori e gente!

Domenica siamo andati a piedi (ci piace camminare) nel quartiere LX Factory che è un angolo alternativo e hipster di Lisbona. Qui troverete numerosi locali particolari nei quali pranzare o cenare, noi abbiamo optato per il ristorante messicano Mex Factory. In questo quartiere trovate anche una delle biblioteche più belle del mondo: la Livreria Ler Devagar.

Abbiamo proseguito a piedi per arrivare nel quartiere di Belem. Qui potete visitare la famosa e omonima torre, costruita come sistema di difesa per la foce del fiume Tago. Quartiere molto bello ma sono abbastanza certa che il 90% delle persone (noi compresi sia chiaro ) si recano qui solo per mangiare i famosi pasteis de nata all’interno della storica pasticceria “Pastéis de Belém”. Io ve lo dico amici: I P-I-U  B-U-O-N-I D-E-L  M-O-N-D-O. Mi raccomando, ricordatevi di spolverarci sopra un po’ di cannella!

Siamo poi tornati con Uber nel quartiere della Baixa per cenare.

Lunedì – Porto

Lunedì mattina abbiamo preso Uber che, con massimo 10 euro, dalla piazza Rossio ti porta all’aeroporto di Lisbona. Qui abbiamo preso la macchina che avevamo noleggiato qualche giorno prima sul sito di Goldcar. Con 260,00 euro abbiamo noleggiato una Fiat 500 cabrio che abbiamo tenuto da lunedì mattina a giovedì sera.

Siamo partiti alla volta di Porto ma abbiamo deciso di fare una piccola sosta a Fatima per pranza. Poi, vuoi non prenderla una boccettina di acqua santa vicino al santuario di Fátima? Cioè non si sa mai voglio dire, no?

Arrivati a Porto, abbiamo lasciato le valigie al Pimms Home Ribeira e abbiamo passeggiato per le strade della città. Sarò sincera: ho amato più Porto che Lisbona! L’ho trovata meravigliosa, colorata e particolare.

Prima di cenare abbiamo provato a metterci in fila per la Libreria Lello ma purtroppo era troppo tardi dunque abbiamo deciso di acquistare online i biglietti per il giorno dopo.Ci tenevo particolarmente a visitarla perchè oltre ad essere una delle più belle librerie del mondo, è uno dei luoghi che ha ispirato JK Rowlings durante la stesura di Harry Potter.

Martedì – Albufeira e Loulè

Ci siamo alzati presto per fare colazione e per poi correre a metterci in fila davanti alla Libreria Lello ma abbiamo notato che alle 9 era già pieno di gente, nonostante l’apertura fosse alle 9:30. In questo caso, se avete fretta, vi consiglio di acquistare online i fast ticket che vi daranno l’accesso prioritario ed eviterete così di fare fila!

Dopo la visita alla libreria abbiamo ripreso la nostra 500 e siamo partiti per l’Algarve! Ci siamo fermati ad Albufeira alla Praia de Sao Rafel per rinfrescarci. Poi abbiamo fatto una passeggiata nel centro di Albufeira che è la città più turistica e visitata dell’Algarve. Abbiamo passeggiato per le stradine che mi ricordano molto la Jesolo degli anni 90.

Prima di prendere nuovamente le scale mobili che collegano la spiaggia ad un grande parcheggio per auto, abbiamo notato un piccolo baracchino che vendeva i biglietti per un tour tra le grotte di Benagil con tanto di avvistamento delfini. Io come ho letto “delfini” sono partita a comprare i biglietti che sono stati costati 35 euro a testa per un’escursione di 2 ore.
 
Per la cena ci siamo diretti verso Loulè.

Mercoledì – Costa est Algarve

La mattina abbiamo fatto una passeggiata a Loulè dove c’è il famoso mercato coperto in stile arabo e ho fatto colazione qui con yogurt, frutta granola da Bean17 Coffee and more.

Siamo andati a Faro e ci siamo sdraiati una mezz’oretta in spiaggia per goderci il venticello. Niente bagno perchè l’acqua era gelida.

Abbiamo recuperato la macchina e abbiamo visitato Tavira, carina ma pensavo meglio. Siamo poi tornati ad Albufeira dove ci aspettava il tour tra le grotte…. e i delfini!

Ho amato tutto! Il tour è stato meraviglioso e consiglierei a tutti di farlo. Purtroppo noi ci siamo beccati la comitiva di 16 enni che hanno reso il tutto meno simpatico con urla e schiamazzi.
Ah, mi raccomando: fa freddo! Credetemi che anche con 40 gradi, sfrecciare in mezzo all’oceano è da pelle d’oca, infatti la guida che ci raccontava di tutti i luoghi che stavamo ammirando, aveva la felpa. Appena tornati in spiaggia ci siamo scaldati sotto il sole e abbiamo fatto merenda con una Bolinhas do Carlos. Dei bomboloni super zuccherosi con ripieni diversi. Il mio preferito: ripieno di mela e cannella.

Per cenare ci siamo recati a Vilamoura: la Beverly Hills del Portogallo. Tra yatch e palazzoni ci si può fare una piacevole passeggiata post cena!

Giovedì – Costa ovest Algarve

Abbiamo lasciato l’hotel e ci siamo diretti verso la costa ovest. Prima tappa: Lagos! Molto bellino, ci sono tantissimi negozietti e baracchini che vendono tavole da surf, lezioni private o in gruppo. Abbiamo fatto colazione da Coffee&Waves con dell’acai, yogurt, frutta e granola! Bonoooo!

Poi ci siamo diretti verso la spiaggia Praia de Dona Ana: bellissima!

Dopo una breve sosta alla Praia de Luz, siamo andati alla Fortaleza de Sagres e poi a Cabo de Sao Vicente: il punto più a sud-ovest dell’Algarve.

Tra la Fortaleza e il Capo di San Vincenzo c’è una spiaggetta meravigliosa e molto tranquilla. Abbiamo deciso di prenderci lì una piccola pausa. Si chiama “Praia do Beliche“.

Abbiamo concluso il tour alla Praia de Arrifana. Splendida anche questa! In realtà faccio fatica a scegliere la spiaggia più bella e senza ombra di dubbio, quelle della costa ovest sono tutte meravigliose!

Siamo tornati all’aeroporto di Lisbona, abbiamo consegnato la macchina e siamo tornati a Lisbona. Per queste ultime due notti abbiamo deciso di soggiornare al Tempo FLH Hotel che si trova di fianco all’ascensore Elevador de Santa Justa.

Venerdì – Lisbona e Sintra

Ultimo giorno a Lisbona! Dopo aver fatto colazione abbiamo deciso di prendere il famoso tram 28 che attraversa tutti i punti turistici e più famosi di Lisbona. Parte da Largo Martim Moniz e arriva fino Campo Ourique in 40 minuti. Noi abbiamo acquistato i biglietti sulle macchinette della metro oppure a 3,00 euro potete comprarlo direttamente a bordo del tram. Se invece avete la Lisboa Card potete salire e scendere quando volete, noi non l’abbiamo acquistata perchè non abbiamo mai preso la metro!

Siamo scesi dal tram al jardim da estrela e poi ci siamo diretti al Time Out Market che si trova nel Mercato da Ribeira. É un mercato al chiuso all’interno del quale potete trovare numerosi ristoranti tipici che offrono cibo locale ma anche pasticcerie, gelaterie ecc. Dopo aver ordinato ci si può sedere sui grandi tavoli del mercato. Attenzione: i prezzi sono medio-alto!

Nel pomeriggio abbiamo preso il treno che con 2,50, in 40 minuti, ti porta a Sintra! Ovviamente prima tappa: mangiare le queijadas alla Fabrica das Verdadeiras Queijadas. Sono dolcetti di formaggio che secondo me sanno solo tantissimo da cannella, però sempre buoni eh.
Prima di arrivare nel centro del paesino di passa per parque de liberdade che è davvero grazioso e consiglio una passeggiata all’interno. Abbiamo fatto una passeggiata nel centro storico e tra i vicoletti. Noi non abbiamo fatto in tempo ma mi è stato consigliato di visitare all’interno il Palacio da Pena e il Palacio Nacional de Sintra.

Ultima sera a Lisbona a passeggiare tra le stradine del barrio alto.

Sabato – Ritorno a Milano

Abbiamo fatto l’ultima colazione con i pastel de nata della Fabrica de Nata (buonissimi anche se non paragonabili a quelli di Belem) e siamo tornati a Milano! 🙂

Se avete domande a riguardo, scrivetemi qui o su instagram.

Se vuoi vedere tutte le stories fatte in quella settimana, puoi andare sul mio profilo instagram e guardare le stories in evidenza “Portugal” e “Algarve”.

Che dirvi se non Buon pasteis de nata amici!